Il progetto InDipendenteMente

Il percorso sviluppato, basato specificamente sull’autonomia economica e immaginato come un autentico viaggio esperienziale dedicato alle donne appartenenti a minoranze etniche, culturali e religiose vittime di violenze e discriminazioni, tocca tappe diverse:

una prima tappa in cui si parte dal ruolo che ha la donna nella società e dai fondamenti giuridici che promuovono la sua inclusione sociale e lavorativa in qualità di cittadina, offrendo una formazione specifica sui diritti e sulle tematiche giuridiche di interesse per il genere femminile in quanto tale. Queste sono le basi dalle quali partire per iniziare un vero e proprio percorso di orientamento al lavoro – focalizzandosi sulle risorse a disposizione per la ricerca e l’inserimento lavorativo – e di emancipazione femminile – introducendo gli strumenti motivazionali e di sviluppo personale a cui ogni donna può attingere per il proprio empowerment;

una seconda tappa in cui un gruppo di donne selezionate affronterà un ulteriore percorso di crescita e consapevolezza personale attraverso il supporto e la guida di coach professionali, che guideranno le protagoniste
alla scoperta di se stesse. La finalità principale è quella di conquistare maggiore autonomia e consapevolezza delle proprie potenzialità così che le protagoniste possano, con il giusto supporto, identificarle e imparare ad utilizzarle al meglio nella propria esperienza di vita personale e lavorativa;

una terza tappa in cui attraverso questo percorso di riscoperta di sé e delle proprie capacità e all’identificazione di nuove modalità di partecipazione ed inclusione sociale si procederà alla ideazione di un programma condiviso e personalizzato di inserimento lavorativo e di emancipazione finanziaria, in linea con i principi costituzionali di pari opportunità e non discriminazione. Questo processo mira a permettere alle beneficiarie di ritrovare fiducia in relazioni interpersonali e socio-lavorative sane e avviare una ricerca del lavoro mirata e consapevole.