Buon 8 marzo! Un breve video in omaggio per grandi sogni!
marzo 8, 2019
Alleanze dei Corpi
maggio 12, 2019
Mostra Tutti

Martedì 30 aprile 2019 in via Palmanova 59, alle ore 17.30 si inaugura la mostra dell’opera condivisa Rami e radici, dedicata alle donne migranti vittime di violenza.

Laboratorio di Terapeutica Artistica, Accademia di Belle Arti di Brera – Milano Progetto di tesi di Arianna Casi
2018-2019
Con la collaborazione di Juri Merati e Monica Simeoni

Presso l’Associazione di Promozione Sociale Progetto Aisha

Focus di questo laboratorio sono state donne musulmane che hanno subito violenza e discriminazione. L’obiettivo è stato quello di realizzare un laboratorio che stimolasse un processo di conoscenza e di conseguenza di coesione sociale e che potesse essere nella sua opera finale strumento di sensibilizzazione rivolto alla comunità. È stato un percorso in cui si sono intrecciati l’atto creativo, la condivisione e l’ascolto di sé e dell’altro.

I rami di salice sono lo strumento attraverso il quale sonno state realizzate le opere individuali, caratterizzate da forme chiuse come gusci, contenitori e l’opera condivisa per la quale ciascuna donna, forte dell’aiuto dell’altra, ha creato una situazione di cambiamento, di maggiore apertura rispetto all’opera individuale.

Attraverso questa materia prima le donne hanno dato vita a spazi organici e sculture, con risultati imprevedibili. Le opere realizzate con i rami si trovano sulla linea di confine tra la pura espressione e la tecnica artigianale.

Le donne che hanno realizzato l’opera: Natascia Al Zeer, Fatima Zohra Benmakhkouf, Mariam Benmakhkouf, Noura Verallo, Soumya El Khalili, Rim Souda, Hanaa Najjar, Fatima Ferro, Hajer Dridi, Rosanna Fathima Recher, Fatma Ahmed.

A chiusura dell’evento ci sarà un piccolo rinfresco, siete tutti invitati!

Comments are closed.